Sindrome Influenzale

//Sindrome Influenzale

Sindrome Influenzale

L’influenza, si sa, colpisce soprattutto nei mesi freddi da Novembre a Febbraio e il suo virus riesce a resistere molto bene in ambiente esterno a basse temperature e umidità.
La sindrome influenzale, solitamente, dura dai 5-7 giorni e, generalmente, si presenta con febbre alta, dolori articolo-muscolari, emicrania e spesso è accompagnata da mal di gola, raffreddore e tosse.
La prevenzione è quindi fondamentale per evitare complicanze e ridurre il tempo di malattia. I soggetti più a rischio sono i bambini, gli anziani, i fumatori e persone che tendono a soffrire di problematiche croniche come bronchite, laringite ecc. Qui entrano in gioco gli integratori Immunomodulanti, ovvero capaci di stimolare il nostro organismo con risposte nei confronti di aggressioni virali e batteriche. Tra questi troviamo Echinacea, Uncaria, con efficaci proprietà immomodulanti, che non riescono però ad esplicare la loro funzione in soggetti con malattie autoimmuni, ma anche Rosa Canina e Acerola, naturalmente ricche di vitamina C. Recentemente sono state riconosciute queste proprietà anche ai funghi Shiitake, Maitake e Reishi già noti nella tradizione cinese. Questi ultimi, molto indicati per persone con malattie autoimmuni, ma necessitano, comunque, della presenza della vitamina C per esplicare appieno la loro funzione. Accanto a queste piante e funghi troviamo i prodotti delle api:

  • PAPPA REALE: ricca di vitamine e amminoacidi che potenziano le difese dell’organismo e combattono la fatica fisica e psichica
  • POLLINE: ideale in caso di carenze minerali e la sua assunzione può aiutare ad aumentare il tono dell’organismo e le difese immunitarie
  • PROPOLI: ha un’azione antibiotica, antivirale, antinfiammatoria. Alcuni studi hanno dimostrato che l’assunzione di propoli in caso di epidemia influenzale permette di prevenirla. Utilissima nei confronti di raffreddamenti, ma sconsigliata a chi è allergico a punture di api.
2017-10-29T17:30:20+00:00